Fly Tactical - Tactical World Blog
  • migliorare la propria asg Migliorare la propria ASG elettrica

    Guida per principianti che vogliono migliorare la propria ASG elettrica

    All’acquisto della tua prima ASG il senso di gioia e soddisfazione per il suo funzionamento pervaderà il tuo corpo ma occhio alle imperfezioni. L’eccessiva euforia può far dimenticare tutti quei piccoli dettagli e quindi la tua ASG chiaramente non sarà al 100% del suo potenziale.

    Dopo la prima partita dunque si comincerà a pensare al miglioramento delle prestazioni della propria arma. Tanti pezzi saranno totalmente staccati dalla ASG ed altri risulteranno penzolanti ma non bisogna scoraggiarsi bensì partire alla caccia di nuovi accorgimenti per migliorare l’assetto della propria arma.

    In base all’ASG acquistata, i primi accorgimenti consigliati sono semplici ma fondamentali:
    1) Comprare almeno un caricatore molto capace
    2) Trovare una batteria migliore

    Con un minimo di capacità organizzativa inoltre è possibile costruirsi da sé un caricatore super-maggiorato, ma dopo ciò bisognerà chiaramente ragionare sulla sostituzione della batteria da 8,4V a siluro (La AK ndr) con una più grande e potente.

    Una batteria standard di solito non passa nella sede e dunque è necessario attaccarla esternamente ed i colleghi di Rich hanno fatto tale operazione sia sul modello SIG 550 che sul MP5 PDW, riscontrando pochi problemi.
    Se la disponibilità economica è esigua si può optare per una sacca per batterie, con queste ultime da comprare nel proprio negozio di fiducia.

    Le batterie maggiorate sono disponibili in molte forme, la maggior parte del tipo “L”, ma conviene comprare sempre quelle con i massimi milliAmpere/Ora.

    La batteria a siluro ad esempio è solo da 600mAh ma è opportuno restare sul voltaggio giusto e dunque con una 9,6V, anche se i colleghi di Rich hanno giocato a lungo e senza problemi con una 8,4V da 1900mAh.

    Cambiando gli amperaggi ed i voltaggi si noteranno delle variazioni nel volume di fuoco: difatti le batterie grosse e potenti migliorano il numero di pallini al minuto di entrambe le ASG provate dai colleghi di Rich, inoltre sarà possibile giocare un’intera giornata senza l’assillo di dover ricaricare.

    Chiariamo che caricatori e batterie non migliorano la potenza e la gittata della ASG, ma rendono più piacevole e meno frustrante il gioco visto che permettono di impallinare quei poveri sfortunati che finiscono sempre le munizioni nel momento cruciale, o burlarti di tutti quei giocatori che, con la faccia rossa di rabbia, devono constatare che la loro batteria è “morta”.

  • Come selezionare i tuoi accessori per il softair

    Gli accessori compaiono spesso, ma sono poco discussi nei siti di softair quindi abbiamo chiesto consiglio agli esperti di Rich che ci hanno raccontato brevemente alcune semplice regole da seguire nella selezione dei nostri accessori.

    Spesso accade che molti appassionati del softair spendono più in “roba” per la propria ASG che per la ASG stessa, quindi può essere davvero utile sapere come muoversi in tal senso.

    Il valore estetico dell’accessorio quasi sempre è più importante di qualunque vantaggio pratico che possa dare, anche se chiedendo a chiunque tra gli appassionati questi negherà decisamente quest’ultima affermazione, illustrandoti magari in grande dettaglio un’analisi tecnica di quanto l’accessorio in questione sia utile.
    Nella maggior parte dei casi, oltre all’analisi tecnica, segue un racconto parimente dettagliato su come l’accessorio gli abbia permesso di colpire qualcuno da una posizione altrimenti impossibile senza l’aggeggio.

    Ecco perché abbiamo deciso di fare una piccola lista degli accessori disponibili, e cosa possono dare in termini di estetica ed utilità pratica:

    1. Mag-clips, per accoppiare i caricatori. Un accessorio davvero molto utile soprattutto se risulta necessario cambiare caricatore con una certa rapidità. La maggior parte di tali accessori risulta anche bella dal punto di vista estetico anche se in Italia sono in pochi ad utilizzarli.
    2. Silenziatore per traccianti. Alla vista è davvero accattivante, come un vero silenziatore, ed è applicabile più o meno ad ogni ASG a patto che abbiate un bel “gruzzolo” da spendere. In notturna tale oggetto permette di vedere con precisione la traiettoria dei colpi, anche se la raffica risulta visibile anche agli altri contender. Di giorno, invece la sua utilità è pressoché nulla.
    3. Slitta per ottica. Se si è in possesso di un’ottica chiaramente ha una sua utilità, ogni ASG ha un modello ad hoc ma in assoluto il migliore e maggiormente consigliato, è quello a scatto per la serie HK.
    4. Ottiche o cannocchiali da tiro. Solitamente risultano utili più come binocolo che per mirare, fanno molto figo, ma tra i vari accessori i mirini ottici sono senza dubbio quelli che aggiungono più peso all’ASG.
    5. Torce Tattiche. In soldoni una pila a batterie appiccicata alla ASG. Ha un certo impatto visivo ma è una vera e propria zavorra per l’arma e serve soltanto di notte.
    6. Laser. Solitamente necessitano di una slitta apposita ed il loro uso è limitato durante il giorno.

    In base all’evidenza made in England dei nostri colleghi di Rich ecco dunque una simpatica guida per acquistare gli accessori alla tua ASG:

    1. Costa un sacco, ma è bello da vedere: compralo.
    2. Non serve a nulla, ma è bello da vedere: compralo.
    3. Non è previsto che si possa montare sulla tua ASG, ma è bello da vedere: compralo.

    L’ultimo consiglio a detta dei nostri colleghi british è il più sciocco e divertente ma c’è da scommetterci che gli appassionati lo seguiranno comunque.